Manifesto di estetica del cortile

Hanno proposto di incendiare gli stenditoi
di fare una catasta di moto e gettarla in strada
hanno deriso il colore delle persone disordinate
e proposto il minimalismo ascetico dopo che avevano già dipinto righe gialle passatiste
a delimitare la propietà comune.
Ho messo un adesivo sulla televisione
e ad ogni cambio di canale lo osservo
Ho una nuova nazione o giù di lì
che confina con se e basta
e nella storia non c’è mai stata.
Ho parlato una lingua ad ideogrammi
aspettando di vederne gli occhi
Tutto il tuo inconscio è qui fuori
ma non hai voglia di parlarne
fingi di celartelo
ma io sono te tanto quanto tu lo sei
E desidero
come forza creatrice
Manifesto con l’estetica dell’averci a che fare
nelle infinite frequentazioni mie con lo scrivere
senza mai aver imparato nulla che già non volessi sapere
Cambiando canale ho solo da leggere:
“QUI SOTTO E’ SOLO SPETTACOLO”.

-Francio-

Manifesto di estetica del cortileultima modifica: 2005-06-15T20:51:01+02:00da franciuz@v
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Manifesto di estetica del cortile

  1. ti mando il link così che potrai constatare tu stesso il lavoro che stiamo facendo, so bene che il tuo consenso avrebbe dovuto essere richiesto preventivamente ma ero convinta di averti già lasciato un commento in tal senso e invece scopro che forse Virgilio lo ha fatto sparire insieme agli altri, scusami http://museodel blog.altervista. org/prova/prova. htm

  2. Sul blog del museo abbiamo già provveduto a pubblicare le tue poesie, il link non è ancora visibile perchè i lavori sono ancora in corso, ma dal limk che ti ho inviato dovrebbe essere possibile sbirciare un pò e rendersi conto. Troppe cose belle di questo mondo finiscono per sparire nel nulla per stanchezza o per noi del blogger dietro al blog, ecco noi vorremmo conservare queste cose. Grazie del tuo consenso e a presto.

Lascia un commento